PROGETTO TALENTI COOPERATIVI

Il progetto TALENTI COOPERATIVI è realizzato dal Consorzio Koinon in collaborazione con la Cooperativa Tornasole e le Scuole superiori Maddalena di Canossa, grazie ad un contributo della Fondazione della Comunità bresciana (Bando Istruzione 2015).

Cuore del progetto è un percorso di formazione di 30 ore che coinvolge 20 studenti delle classi quarte e quinte dell’Istituto. Tale percorso è incentrato sulla conoscenza del modello cooperativo inteso sia come strumento giuridico e organizzativo che come metodo di apprendimento e di lavoro. Sono previste anche azioni formative rivolte al corpo docente nell’ambito del cooperative learning, cioè un insieme di particolari tecniche di apprendimento in classe.

Il progetto ha obiettivi su più livelli:

1) far realizzare ai giovani un percorso di empowerment, che accresca le loro competenze di empatia e di lavoro di gruppo;
2) interessare e stimolare i giovani rispetto al tema del cambiamento sociale e della loro possibilità di essere attori di comunità, leader e componenti di gruppi di lavoro, positivi, costruttivi;
3) far conoscere e far sperimentare concretamente ai giovani lo strumento cooperativo.

Obiettivo a medio-lungo termine è la costituzione di un’Associazione Cooperativa Scolastica (ACS), applicazione simulata o sperimentazione a fini didattici della costituzione e del funzionamento di una società cooperativa all’interno della scuola. Strumenti e strategie per “fare rete” e per favorire il cambiamento diventano il filo conduttore di tutti gli incontri, nell’ottica di pensarsi leader cooperativi.

All’interno del percorso è previsto anche un “Tour cooperativo”, cioè l’incontro con realtà cooperative bresciane particolarmente significative e incontri con Dirigenti e Funzionari del mondo della Cooperazione per la condivisione di idee progettuali elaborate durante la formazione.

I prodotti del percorso formativo sono stati principalmente tre: il videoclip “Talenti cooperativi” sui valori della cooperazione, la brochure “Talenti cooperativi. L’ABC della cooperazione” e la collaborazione all’evento “In-quadro Brescia. Dettagli di città in musica, parole e immagini” all’interno della rassegna Corpus Hominis.
Il videoclip “Talenti cooperativi”, realizzato dagli studenti coadiuvati da un formatore, mette a fuoco il valore della cooperazione come leva del buon esito di un progetto individuale o di gruppo.
La brochure “Talenti cooperativi. L’ABC della cooperazione” è invece il risultato di un lavoro di ricerca e approfondimento sugli aspetti storici, giuridici ed economici della cooperazione e delle cooperative. I contenuti sono stati rielaborati dagli studenti, il progetto grafico e la stampa a cura della cooperativa La nuvola nel sacco. Questo diventerà un supporto per l’educazione cooperativa in altre scuole e, più in generale, per la diffusione dei valori e degli strumenti della cooperazione.

Il gruppo di giovani coinvolti nel progetto ha inoltre collaborato con altri studenti dell’Istituto Canossa alla realizzazione all’evento “In-quadro Brescia. Dettagli di città in musica, parole e immagini” all’interno della rassegna Corpus Hominis, portando il loro contributo di idee e strategie per finalizzare il lavoro di gruppo.

La fase conclusiva del progetto è stata dedicata ad accompagnare l’Istituto nella verifica della fattibilità di un’esperienza cooperativa scolastica, sulla base delle idee emerse dal gruppo dei giovani “leader cooperativi”. Il progetto potrebbe vertere attorno a progettualità quali: realizzazione di piccoli eventi di promozione della scuola o di solidarietà, aiuto compiti e scambio di libri usati.

Il progetto ha previsto inoltre azioni formative rivolte al corpo docente dell’Istituto Canossa nell’ambito del cooperative learning, sempre a cura della Cooperativa Tornasole, in collaborazione con il Consorzio Koinon. Gli argomenti trattati sono stati: presupposti teorici-pedagogici del cooperative learning; metodologie differenziate di gestione della classe; il ruolo dell’insegnante nelle dinamiche relazionali in un lavoro di gruppo.

Studenti e insegnanti sono stati chiamati a ragionare sulla forza della cooperazione, immaginando così una scuola e perché no, un mondo all’insegna della collaborazione e dell’inclusione.