SCUOLA E COOPERAZIONE

Il Consorzio Koinon, in collaborazione con i settori di Confcooperative - Agroalimentare, Consumo, Lavoro, Servizi, Cultura, Turismo, Sport, Credito, Solidarietà sociale e Sanità - propone alle scuole di Brescia e provincia un progetto di educazione cooperativa.

Obiettivi generali del progetto:
• la diffusione dei valori della democrazia, dell'eguaglianza e della cooperazione tra persone e dell’impegno verso la collettività
• l’educazione all’auto-imprenditorialità in co-progettazione
• l’agevolazione del collegamento tra scuola e mondo del lavoro, attraverso modelli innovativi.

Obiettivi trasversali:
• il lavoro in team
• la co-progettazione applicata al lavoro
• la gestione dei conflitti
• la comunicazione
• lo sviluppo delle risorse umane
• l’assunzione di responsabilità collettive
• lo sviluppo di competenze richieste dal mercato del lavoro

Percorso I. Educazione cooperativa
L’educazione cooperativa, grazie a una metodologia partecipata, rende i ragazzi soggetti attivi, permette loro di individuare le proprie competenze, di mettersi in gioco personalmente, di conoscere la cooperazione come strumento per fare impresa in modo solidale ed etico.

Percorso II. Tour cooperativi
Il modo migliore per conoscere il mondo della cooperazione è incontrarlo di persona. Sono proposte visite didattiche in cooperative particolarmente significative con sede nelle diverse zone della provincia. Ogni itinerario prevede l’accompagnamento da parte di un funzionario di Confcooperative che introdurrà le visite con una breve lezione sulla cooperazione e favorirà l’incontro con i referenti delle aziende. Ogni itinerario può essere costruito sulla base delle esigenze delle singole scuole.

Percorso III. L’Associazione Cooperativa Scolastica (ACS)
L’A. C. S. è una modalità di organizzare l’attività didattica all’interno della classe (o più classi) e consiste nel dar vita ad una organizzazione i cui fondamenti sono simili ad una cooperativa, ma i cui obiettivi sono esclusivamente didattici, educativi, formativi e sperimentali, anche là dove vi è la presenza di attività a carattere economico di cui possono beneficiare gli alunni, la scuola o soggetti esterni.
Le attività progettate e sperimentate in forma di ACS possono essere: piccole produzioni, oggettistica, design, organizzazione di eventi, di servizi, promozione turistica e del territorio.
L’A. C. S. è il luogo dove gli allievi sperimentano nella pratica, forme ed atteggiamenti di democrazia, autogestione, collaborazione, rispetto degli altri, solidarietà, integrazione dei più fragili, acquisendo nuove competenze ed agendo per obiettivi.